Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

I. Organizzazione dell'assistenza - canale B

Oggetto:

HEALTHCARE MANAGEMENT

Oggetto:

Anno accademico 2019/2020

Codice attività didattica
MSL0271
Docenti
Dott. Fabrizio Polverini (Docente Titolare del modulo)
Dott. Giuseppe Gulino (Docente Titolare del modulo)
Dott. Fabrizio Ferrando (Docente Titolare del modulo)
Corso di studio
[f007-c302] laurea i^ liv. in infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di infermiere) - a orbassano
Anno
3° anno
Tipologia
Mista
Crediti/Valenza
5
SSD attività didattica
AGR/01 - economia ed estimo rurale
IUS/09 - istituzioni di diritto pubblico
MED/42 - igiene generale e applicata
MED/45 - scienze infermieristiche generali, cliniche e pediatriche
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
nessuno
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

OBIETTIVI FORMATIVI

Alla fine del terzo anno di corso lo studente sarà in grado di:

 

-        Descrivere le modalità di funzionamento del SSN

-        Descrivere la struttura delle Aziende Sanitarie

-        Descrivere le modalità di finanziamento del SSN

-        Descrivere le caratteristiche dei sistemi sanitari regionali

-        Descrivere i principali flussi di informazione delle Aziende Sanitarie

-        Definire le diverse organizzazioni dipartimentali

-        Descrivere l’organizzazione per processo

-        Descrivere l’organizzazione per intensità di cure

-        Delineare io principali strumenti con cui è possibile identificare e gestire i rischi clinici

-        Partecipare alla realizzazione della gestione budgetaria di una Unità Organizzativa

-        Identificare strumenti per la definizione di problemi di non qualità in sanità

-        Delineare la progettazione di interventi di miglioramento della qualità in un servizio

-        Partecipare alla formulazione e alla discussione del piano qualità di una Unità Operativa

-        Definire le varie modalità organizzative del servizio infermieristico, i rapporti gerarchici e funzionali, i vantaggi e gli svantaggi che li caratterizzano

-        Declinare le fasi del processo di professionalizzazione, specificandone la competenza, la responsabilità, l’autonomia

-        Definire i concetti di organizzazione dell'assistenza infermieristica globale, coordinamento, delega e controllo delle attività e del personale di supporto

-        Individuare, in relazione a situazioni clinico-assistenziali emblematiche, le variabili di tipo organizzativo che è necessario considerare per definire un piano di lavoro

-        Discutere le caratteristiche dei modelli organizzativi dell'assistenza e le relative responsabilità dell'infermiere in rapporto alla complessità assistenziale, ai carichi di lavoro, alle risorse disponibili o attivabili

-        Descrivere le principali metodologie di rilevazione organizzativa, come quelle riconducibili alla parcellizzazione dei processi lavorativi e di quelli svolti in equipe.

-        Utilizzare i principali strumenti di indagine sociale nella rilevazione di dati ed informazioni (questionari ed interviste guidate, colloqui e produzione soggettiva di immagini…) nel contesto della propria attività professionale.

-        Riconoscere le principali dinamiche sociali all’interno dei gruppi, nonché l’interazione degli attori sociali.

-        Partecipare alla stesura di ricerche sociali alla luce delle principali teorie organizzative.

-        Conoscere le principali fonti normative della legislazione socio-assistenziale.

-        Distinguere le situazioni che, nell'esercizio della attività professionale, coinvolgono la tutela della privacy, come contemplato nelle norme previste nella legge 675.

-        Elencare i comportamenti atti a salvaguardare la tutela della privacy del paziente tramite le procedure previste dalla legge 675 in modo da non incorrere nelle sanzioni da essa previste.

-        Stilare un referto alla Autorità Giudiziaria nei casi previsti dalla legge in una forma comprensibile e in maniera esauriente.

-        Spiegare le norme che riguardano l'operatore sanitario, in particolare il segreto professionale, il danno alla persona, la responsabilità professionale legale, le figure giuridiche nell'esercizio della professione come previsto dalla giurisdizione vigente.

-        Individuare diritti e doveri dell’operatore sanitario in regime di dipendenza e di libera professione

 

Oggetto:

Programma


 

 

ORGANIZZAZIONE DELL’ASSISTENZA

 

Moduli

Organizzazione e valutazione dell’assistenza

Diritto amministrativo

Organizzazione dei servizi sanitari

 

 

 

 

OBIETTIVI FORMATIVI

Alla fine del terzo anno di corso lo studente sarà in grado di:

 

-        Descrivere le modalità di funzionamento del SSN

-        Descrivere la struttura delle Aziende Sanitarie

-        Descrivere le modalità di finanziamento del SSN

-        Descrivere le caratteristiche dei sistemi sanitari regionali

-        Descrivere i principali flussi di informazione delle Aziende Sanitarie

-        Definire le diverse organizzazioni dipartimentali

-        Descrivere l’organizzazione per processo

-        Descrivere l’organizzazione per intensità di cure

-        Delineare io principali strumenti con cui è possibile identificare e gestire i rischi clinici

-        Partecipare alla realizzazione della gestione budgetaria di una Unità Organizzativa

-        Identificare strumenti per la definizione di problemi di non qualità in sanità

-        Delineare la progettazione di interventi di miglioramento della qualità in un servizio

-        Partecipare alla formulazione e alla discussione del piano qualità di una Unità Operativa

-        Definire le varie modalità organizzative del servizio infermieristico, i rapporti gerarchici e funzionali, i vantaggi e gli svantaggi che li caratterizzano

-        Declinare le fasi del processo di professionalizzazione, specificandone la competenza, la responsabilità, l’autonomia

-        Definire i concetti di organizzazione dell'assistenza infermieristica globale, coordinamento, delega e controllo delle attività e del personale di supporto

-        Individuare, in relazione a situazioni clinico-assistenziali emblematiche, le variabili di tipo organizzativo che è necessario considerare per definire un piano di lavoro

-        Discutere le caratteristiche dei modelli organizzativi dell'assistenza e le relative responsabilità dell'infermiere in rapporto alla complessità assistenziale, ai carichi di lavoro, alle risorse disponibili o attivabili

-        Descrivere le principali metodologie di rilevazione organizzativa, come quelle riconducibili alla parcellizzazione dei processi lavorativi e di quelli svolti in equipe.

-        Utilizzare i principali strumenti di indagine sociale nella rilevazione di dati ed informazioni (questionari ed interviste guidate, colloqui e produzione soggettiva di immagini…) nel contesto della propria attività professionale.

-        Riconoscere le principali dinamiche sociali all’interno dei gruppi, nonché l’interazione degli attori sociali.

-        Partecipare alla stesura di ricerche sociali alla luce delle principali teorie organizzative.

-        Conoscere le principali fonti normative della legislazione socio-assistenziale.

-        Distinguere le situazioni che, nell'esercizio della attività professionale, coinvolgono la tutela della privacy, come contemplato nelle norme previste nella legge 675.

-        Elencare i comportamenti atti a salvaguardare la tutela della privacy del paziente tramite le procedure previste dalla legge 675 in modo da non incorrere nelle sanzioni da essa previste.

-        Stilare un referto alla Autorità Giudiziaria nei casi previsti dalla legge in una forma comprensibile e in maniera esauriente.

-        Spiegare le norme che riguardano l'operatore sanitario, in particolare il segreto professionale, il danno alla persona, la responsabilità professionale legale, le figure giuridiche nell'esercizio della professione come previsto dalla giurisdizione vigente.

-        Individuare diritti e doveri dell’operatore sanitario in regime di dipendenza e di libera professione

 

 

CONTENUTI

Durante il corso saranno affrontati i seguenti argomenti:

 

-        La funzione di tutela e la funzione di produzione

-        La struttura organizzativa delle aziende sanitarie

-        Quota capitaria e Remunerazione a tariffa e Pagamento per funzioni

-        L’organizzazione dipartimentale e il distretto

-        L’organizzazione per intensità di cure e per processo

-        Autorizzazione, accreditamento e accordi contrattuali

-        Il concetto di rischio clinico e la sua gestione

-        Il concetto di budget e sue caratteristiche

-        I documenti dell’Unione Europea sullo sviluppo di Sistemi di Miglioramento della Qualità

-        L’analisi del contesto

-        La scelta dei criteri

-        La V.R.Q.

-        Criteri di scelta dei problemi

-        Metodologie di analisi delle cause

-        Gli obiettivi operativi

-        La valutazione di processo e di risultato

-        Il servizio infermieristico: obiettivi, forme organizzative, rapporti con gli altri                       sottosistemi aziendali

-        Modalità di coordinamento, delega e controllo delle attività del personale di supporto in relazione alla pianificazione e organizzazione dell’assistenza infermieristica globale

-        Problemi di qualità dell’assistenza e variabili organizzative che possono generarli

-        La definizione di un piano di lavoro nel quadro dell’organizzazione dell’assistenza

-        I modelli di organizzazione dell’assistenza in relazione alla complessità dell’assistenza, ai carichi di lavoro, alle risorse disponibili o attivabili

-        Legislazione sanitaria

-        Lo stato

-        I principi generali della costituzione diritti e doveri

-        La capacita’ giuridica e capacita’ di agire . La responsabilita’

-        Il procedimento amministrativo

-        L’art. 32 della costituzione e la sanità

-        L’istituzione ssn

-        La contrattazione collettiva nella p.a.

-        Le sanzioni disciplinari

-        Il segreto professionale

-        La riorganizzazione dell’assetto istituzionale del S.S.N. secondo il D.lgs. 502/92 e del Dlg 229/99

-        Trasparenza e riservatezza nella pubblica amministrazione

-        I principali diritti della persona cui si riferiscono i dati personali

-        Gli atti amministrativi

-        I contratti dell'azienda sanitaria

-        L’atto aziendale

-        Lo sciopero: nei servizi pubblici essenziali

 

 

TESTI DI RIFERIMENTO

 

Vaccani R., Dalponte A., Ondoli C. Gli strumenti del management sanitario, Roma, Carocci editore, 1998

AA.VV. Guida all'esercizio della professione di infermiere, Torino, Edizioni Medico Scientifiche, 2002

MM Gianino, L’organizzazione dipartimentale nelle aziende sanitarie, edizioni medico Scientifiche, 2006.

C.Calamandrei,C.Orlandi”La Dirigenza infermieristica” 3°edizione McGraw Hill

H.Minzberg” La progettazione dell’organizzazione aziendale” il Mulino 1993

Norma UNI-EN-ISO 9001,Vision 2000

Benci L. Aspetti giuridici della professione infermieristica. Mc Graw Hill ed. 2002

Codice Penale

Codice Civile

 

Prerequisiti (conoscenze di base che lo studente deve possedere per accedere al corso)

Nessuna

 

Metodi didattici

Analisi e/o simulazione di casi

Lavori in piccoli gruppi su mandato

Lettura di alcune banche dati socio-demografiche e report aziendali

Lezioni frontali in plenaria

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

Feedback nel corso delle lezioni

 

Valutazione (voto o idoneita’)

Voto

 

Tipo esame

scritto e/o orale

 

CONTENUTI

Durante il corso saranno affrontati i seguenti argomenti:

 

-        La funzione di tutela e la funzione di produzione

-        La struttura organizzativa delle aziende sanitarie

-        Quota capitaria e Remunerazione a tariffa e Pagamento per funzioni

-        L’organizzazione dipartimentale e il distretto

-        L’organizzazione per intensità di cure e per processo

-        Autorizzazione, accreditamento e accordi contrattuali

-        Il concetto di rischio clinico e la sua gestione

-        Il concetto di budget e sue caratteristiche

-        I documenti dell’Unione Europea sullo sviluppo di Sistemi di Miglioramento della Qualità

-        L’analisi del contesto

-        La scelta dei criteri

-        La V.R.Q.

-        Criteri di scelta dei problemi

-        Metodologie di analisi delle cause

-        Gli obiettivi operativi

-        La valutazione di processo e di risultato

-        Il servizio infermieristico: obiettivi, forme organizzative, rapporti con gli altri                       sottosistemi aziendali

-        Modalità di coordinamento, delega e controllo delle attività del personale di supporto in relazione alla pianificazione e organizzazione dell’assistenza infermieristica globale

-        Problemi di qualità dell’assistenza e variabili organizzative che possono generarli

-        La definizione di un piano di lavoro nel quadro dell’organizzazione dell’assistenza

-        I modelli di organizzazione dell’assistenza in relazione alla complessità dell’assistenza, ai carichi di lavoro, alle risorse disponibili o attivabili

-        Legislazione sanitaria

-        Lo stato

-        I principi generali della costituzione diritti e doveri

-        La capacita’ giuridica e capacita’ di agire . La responsabilita’

-        Il procedimento amministrativo

-        L’art. 32 della costituzione e la sanità

-        L’istituzione ssn

-        La contrattazione collettiva nella p.a.

-        Le sanzioni disciplinari

-        Il segreto professionale

-        La riorganizzazione dell’assetto istituzionale del S.S.N. secondo il D.lgs. 502/92 e del Dlg 229/99

-        Trasparenza e riservatezza nella pubblica amministrazione

-        I principali diritti della persona cui si riferiscono i dati personali

-        Gli atti amministrativi

-        I contratti dell'azienda sanitaria

-        L’atto aziendale

-        Lo sciopero: nei servizi pubblici essenziali

 

 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

 

Vaccani R., Dalponte A., Ondoli C. Gli strumenti del management sanitario, Roma, Carocci editore, 1998

AA.VV. Guida all'esercizio della professione di infermiere, Torino, Edizioni Medico Scientifiche, 2002

MM Gianino, L’organizzazione dipartimentale nelle aziende sanitarie, edizioni medico Scientifiche, 2006.

C.Calamandrei,C.Orlandi”La Dirigenza infermieristica” 3°edizione McGraw Hill

H.Minzberg” La progettazione dell’organizzazione aziendale” il Mulino 1993

Norma UNI-EN-ISO 9001,Vision 2000

Benci L. Aspetti giuridici della professione infermieristica. Mc Graw Hill ed. 2002

Codice Penale

Codice Civile

Oggetto:

Moduli didattici

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 14/08/2019 12:01
Location: https://medtriennalisl.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!