Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

I. Struttura e morfologia del corpo umano - Canale A

Oggetto:

Structure and morphology of the human body

Oggetto:

Anno accademico 2022/2023

Codice attività didattica
MSL0259
Docenti
Prof. Adriano Ceccarelli (Docente Responsabile dell'Insegnamento)
Letizia Lanzetti (Docente Titolare del modulo)
Dott. Giulia Ronchi (Docente Titolare del modulo)
Dott.ssa Mariangela Russo (Docente Titolare del modulo)
Corso di studio
[f007-c302] laurea i^ liv. in infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di infermiere) - a orbassano
Anno
1° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
7
SSD attività didattica
BIO/10 - biochimica
BIO/13 - biologia applicata
BIO/16 - anatomia umana
BIO/17 - istologia
Erogazione
Mista
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto e/o orale in presenza
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi


SMCU è un corso di base volto a dare agli studenti di Infermieristica conoscenza dei concetti chiave di Biologia, Biochimica, Istologia, ed Anatomia Umana. La conoscenza della struttura di cellule, tessuti ed organi e dei meccanismi che ne regolano il funzionamento fornirà solide basi per lo studio di altri corsi sia di base che clinici

SMCU is a basic course in modern nursery education, the purpose of which is to make nursery students master the key concepts in Biology, Biochemistry, Histology and Human Anatomy. Knowledge of the structure of cellular components and of the human tissues and organs as well as of the mechanisms that regulate their function will provide a solid foundation for studying other related courses (basic and clinical). 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

BIOLOGIA

Il corso si compone di 4 unità didattiche ,ciascuna con risultati di apprendimento specifici. Alla fine di ciascuna unità gli studenti saranno capaci di...


Unità 1

conoscenza e comprensione
• spiegare come si fondano le teorie scientifiche
• descrivere una cellula ed i suoi componenti
• descrivere le principali attività e fuzioni cellulari collegandole agli organelli o ai sistemi di organelli a cui fanno capo
• spiegare il nesso fra organizzazione della cellula e vita
• descrivere le principali caratteristiche delle macromolecole di interesse biologico

comprensione e conoscenza applicata
• osservare immagini di cellule e riconoscere eventuali anomalie strutturali
• ricondurre in modo semplice una malfunzionamento cellulare ad una disfunzione dell'organismo
• definire su cosa si basa lo stato di salute

autonomia di giudizio
• capacità di identificare le informazioni necessarie alla soluzione di un problema riguardante il rapporto fra un malfunzionamento di un organello cellulare ed il fenotipo manifestato dalla cellula da varie fonti e valutandone di volta in volta l'utilità
• capacità di identificare le informazioni necessarie alla soluzione di un problema riguardante il rapporto fra un malfunzionamento cellulare ed una alterazione dello stato di salute dell'indivduo da varie fonti e valutandone di volta in volta l'utilità

abilità comunicative
• dimostrare con elaborazione di testi scritti e materiale iconografico esplicativo (immagini, presentazionim mappe concettuali etc) di sapere comunicare in modo chiaro le proprie teorie le proprie conoscenze e le proprie competenze

capacità di apprendere
• riflettere sul proprio percorso di apprendimento dimostrando di saperne cogliere punti di forza e di debolezza
• identificare atteggiamenti efficaci per migliorare la propria performance

Unità 2


conoscenza e comprensione
• Spiegare la provenienza e le modalità di utilizzo dell'energia nei sistemi biologici
• Spiegare il concetto di lavoro cellulare
• Descrivere i tipi di lavoro che una cellula svolge.
• Descrivere il meccanismo di conversione dell’energia
• Abbinare il tipo di lavoro svolto alle attività cellulari.
• Spiegare il ruolo degli enzimi nella organizzazione cellulare.
• Spiegare il ruolo dell'ATP nel trasferimento di energia chimica
• Identificare le motivazioni che rendono necessario un sistema di trasporto di sostanze attraverso le membrane
• Elencare le diverse tipologie di trasporto descrivendone i componenti
• Spiegare le differenze funzionali ed il significato biologico dei vari sistemi di trasporto
• Spiegare il ruolo della costruzione di gradienti elettrochimici nello svolgimento delle attività cellulari.
• Descrivere le principali vie di smistamento intracellulare
• Descrivere la struttura e la funzione dei componenti citoscheletrici abbinandoli a vari processi cellulari.
• Descrivere le modalità di conversione energetica che permettono il movimento.


conoscenza e comprensione applicate
• Associare semplici condizioni patologiche al malfunzionamento della sintesi di ATP spiegandone i motivi
• Identificare potenziali effetti/sintomi del malfunzionamento dei meccanismi di trasporto
• Correlare difetti nello smistamento ad aspetti comuni di semplici situazioni patologiche
• Correlare difetti nel movimento cellulare a semplici condizioni patologiche

autonomia di giudizio
• Capacità di identificare le informazioni necessarie a stabilire le possibili conseguenze di anomalie mitocondriali, citoscheletriche e dei sistemi di trasporto

abilità comunicative
• Dimostrare con elaborazione di testi scritti e materiale iconografico esplicativo (immagini, presentazionim mappe concettuali etc) di sapere comunicare in modo chiaro le proprie teorie le proprie conoscenze e le proprie competenze

capacità di apprendere
• Riflettere sul proprio percorso di apprendimento dimostrando di saperne cogliere punti di forza e di debolezza
Identificare atteggiamenti efficaci per migliorare la propria performance

 

Unità 3


conoscenza e comprensione
• descrivere le tipologie di comunicazione intercellulare fornendo degli esempi
• descrivere le caratteristiche minime essenziali di una via di segnale
• Descrivere struttura e funzione dei componenti delle principali vie di segnale
• Spiegare il significato strategico delle connessioni trasversali fra differenti vie di segnale.
• Collegare l'azione della trasduzione del segnale alla azione dei principali macchinari cellulari
• spiegare la logica della attivazione di funzioni da parte di proteinchinasi/fosfatasi
• spiegare la logica di funzionamento delle proteinG monomeriche ed eterotrimeriche
• spiegare come il corretto funzionamento della trasduzione e della comunicazione fra cellule sia indipensabile per la salute dell'organismo

• spiegare i meccanismi che controllano il ciclo cellulare la proliferazione cellulare

conoscenza e comprensione applicate
• Paragonare funzionalmente le principali vie di segnale abbinandole ad esempi funzionali reali.
• produrre esempi di vie di segnale e bersagli cellulari ad esse associati
• abbinare il malfunzionamento dei principali componenti delle vie di segnale a quadri patologici (diabete, cancro, difetti sviluppo, sindromi infiammatorie)
• identificare i possibili problemi nel sistema di trasduzione del segnale che causano alcuni delle principali situazioni patologiche

autonomia di giudizio
• capacità di identificare le informazioni necessarie a stabilire la realzione esistente fra una semplice situazione patologica e un possibile diffetto nei sistemi di comunicazione cellulari

abilità comunicative
• dimostrare con elaborazione di testi scritti e materiale iconografico esplicativo (immagini, presentazionim mappe concettuali etc) di sapere comunicare in modo chiaro le proprie teorie le proprie conoscenze e le proprie competenze

capacità di apprendere
• riflettere sul proprio percorso di apprendimento dimostrando di saperne cogliere punti di forzA e di debolezza
identificare atteggiamenti efficaci per migliorare la propria performance

Unità 4


conoscenza e comprensione
• Descrivere le caratteristiche della informazione genetica e le differenze rispetto ad altri tipi di informazione presenti nella cellula.
• Definire la cromatina e descrivere i suoi livelli di organizzazione strutturale e funzionale
• Descrivere le caratteristiche di un cromosoma e della parti di cui si compone
• Definire l'informazione epigenetica e descriverne le caratteristiche
• Definire il concetto di gene
• Definire il concetto di genoma
• Elencare i componenti del macchinario di replicazione del DNA
• Descrivere gli aspetti rilevanti del meccanismo di replicazione del DNA nucleare
• Descrivere i principali tipi di danno al DNA ed i principali aspetti dei meccanismi di riparazione
• Spiegare il concetto di mutazione genetica e di fissazione delle mutazioni.
• Descrivere il processo della trascrizione
• Identificare analogie e differenze con la replicazione
• Elencare i componenti principali che prendono parte alla trascrizione procariotica ed eucariotica.
• Descrivere i principali tipi di RNA associandoli alle funzioni specifiche
• Definire l’espressione genica
• Spiegare la relazione fra espressione genica e fenotipo
• Spiegare la relazione esistente fra epigenoma ambiente e fenotipo
• Definire il concetto di codice genetico e spiegarne le regole principali
• Descrivere il meccanismo di sintesi proteica e elencarne i componenti principali

conoscenza e comprensione applicate
• Classificare i possibili livelli di alterazione dell'espressione di un gene.
• Collegare le modalità di sintesi proteica alla organizzazione cellulare distinguendo le principali vie di smistamento.
• Identificare la componente genetica dei malfunzionamenti collegabili a semplici situazioni patologiche ed analizzati finora
• Spiegare la rilevanza delle differenze strutturali dei processi di trascrizione e sintesi proteica in situazioni di rilevanza sanitaria (es trattamento con antibiotici e chemoterapici)

autonomia di giudizio
• Capacità di identificare in autonomia le informazioni necessarie a valutare le basi genetiche di alcuni semplici stato patologici

abilità comunicative
• dimostrare con elaborazione di testi scritti e materiale iconografico esplicativo (immagini, presentazionim mappe concettuali etc) di sapere comunicare in modo chiaro le proprie teorie le proprie conoscenze e le proprie competenze

capacità di apprendere
• riflettere sul proprio percorso di apprendimento dimostrando di saperne cogliere punti di forz e di debolezza
identificare atteggiamenti efficaci per migliorare la propria performance

 

ANATOMIA

Alla fine del corso gli studenti dovranno essere in grado di dimostrare la conoscenza delle basi morfologiche necessarie per impostare lo studio ragionato (e non solo mnemonico) degli elementi di fisiologia, patologia e clinica che verranno forniti nei corsi successivi. In particolare dovranno avere acquisito le conoscenze anatomiche di base più strettamente correlate ai principali problemi prioritari di salute della nostra Regione.

ISTOLOGIA

Al termine del corso gli studenti devono dimostrare di conoscere le basi morfo-funzionali dei diversi tessuti, il rapporto tra la loro morfologia e la funzione e le basi dell’embriologia. Particolare attenzione viene posta alla conoscenza delle caratteristiche morfo-funzionali delle cellule del sangue, alla luce dell’importanza che questa conoscenza riveste nella pratica lavorativa.   

BIOCHIMICA

Al termine del corso studenti acquisiranno la conoscenza deila composizione chimica delle macromolecole biologiche (acidi nucleici, carboidrati, lipidi e proteine) e della loro sintesi e funzione all’interno dell’organismo umano. Verranno analizzate la funzione degli enzimi, i principi che consentono l’avvenire delle reazioni biochimiche, le molecole a scambio energetico e le principali vie metaboliche. In una prima parte del programma invece verranno fornite le basi di chimica analitica ed organica necessarie alla comprensione dei concetti sopra elencati. In particolare si studieranno le proprietà delle soluzioni e come sono espresse le loro concentrazioni in modo da fornire allo studente la possibilità di comprendere la scala di valori delle principali soluzioni utilizzate nella pratica clinica.

BIOLOGY

The Biology Module is comprised of 4 didactic Units. At the end of each unito the student will be able to...

Unit 1


knowledge and understanding
• explain how scientific theories are based
• describe a cell and its components
• describe the major activities and linking them to Fuzion cell organelles or organelle systems that bring together
• explain the link between the organization of the cell and life
• describe the main characteristics of biological macromolecules

applied knowledge and understanding
• observe cell images and detect any structural abnormalities
• bring in a simple way a cellular malfunction to a dysfunction of the organism
• define what is it based the state of health

making judgments
• ability to identify the information needed to solve a problem concerning the relationship between a malfunction of a cell organelle and the phenotype expressed by the cell from various sources and evaluating each time the utility
• ability to identify the information needed to solve a problem concerning the relationship between a cellular malfunction and an alteration of the health status dell'indivduo from various sources and evaluating each time the utility

communication skills
• demonstrate preparation of explanatory texts and illustrative material (pictures, presentazionim concept maps etc) to know clearly communicate their theories their knowledge and skills

learning skills
• reflect on their own learning path proving to learn to grasp the strengths and weaknesses
• identifying effective attitudes to improve their performance

 

Unit 2


knowledge and understanding
• Explain the origin and mode of use of energy in biological systems
• Explain the concept of mobile work
• Describe the types of work that a cell performs.
• Describe the energy conversion mechanism
• Match the type of work done to cellular activity.
• Explain the role of enzymes in cellular organization.
• Explain the role of ATP in the transfer of chemical energy
• Identify the reasons that necessitate a transport system of substances through the membranes
• List the different types of transport describing the components
• Explain the functional differences and the biological significance of the various transport systems
• Explain the role of the construction of electrochemical gradients in the performance of cellular activities.
• Describe the main streets of intracellular sorting
• Describe the structure and function of cytoskeletal components, combining them in various cellular processes.
• Describe the energy conversion modes that allow the movement.

applied knowledge and understanding

• Associate simple pathological conditions to malfunction and giving reasons ATP synthesis
• Identify potential effects / symptoms of malfunctioning of transport mechanisms
• Correlating defects in the sorting to common aspects of simple pathological situations
• Correlating defects in cell movement to simple pathological conditions

making judgments
• Ability to identify the necessary information to establish the possible consequences of mitochondrial abnormalities, cytoskeletal and transport systems

communication skills
• Demonstrate with the elaboration of explanatory texts and illustrative material (pictures, presentazionim concept maps etc) to know clearly communicate their theories their knowledge and skills

learning skills
• Reflect on your own learning path proving to learn to grasp the strengths and weaknesses

• Identify effective attitudes to improve their performance

Unit 3

knowledge and understanding
• Explain the origin and mode of use of energy in biological systems
• Explain the concept of mobile work
• Describe the types of work that a cell performs.
• Describe the energy conversion mechanism
• Match the type of work done to cellular activity.
• Explain the role of enzymes in cellular organization.
• Explain the role of ATP in the transfer of chemical energy
• Identify the reasons that necessitate a transport system of substances through the membranes
• List the different types of transport describing the components
• Explain the functional differences and the biological significance of the various transport systems
• Explain the role of the construction of electrochemical gradients in the performance of cellular activities.
• Describe the main streets of intracellular sorting
• Describe the structure and function of cytoskeletal components, combining them in various cellular processes.
• Describe the energy conversion modes that allow the movement.

applied knowledge and understanding

• Associate simple pathological conditions to malfunction and giving reasons ATP synthesis
• Identify potential effects / symptoms of malfunctioning of transport mechanisms
• Correlating defects in the sorting to common aspects of simple pathological situations
• Correlating defects in cell movement to simple pathological conditions

making judgments
• Ability to identify the necessary information to establish the possible consequences of mitochondrial abnormalities, cytoskeletal and transport systems

communication skills
• Demonstrate with the elaboration of explanatory texts and illustrative material (pictures, presentazionim concept maps etc) to know clearly communicate their theories their knowledge and skills

learning skills

• Reflect on your own learning path proving to learn to grasp the strengths and weaknesses
Identify effective attitudes to improve their performance

 

Unit 4

knowledge and understanding
• Describe the characteristics of the genetic information and the differences compared to other types of information present in the cell.
• Define the chromatin and describing its levels of structural and functional organization
• Describe the characteristics of a chromosome and the parts of which it is composed
• Define and describe the characteristics of epigenetic information
• Define the concept of the gene
• Define the concept of genome
• List the components of the DNA replication machinery
• Describe the relevant aspects of the nuclear DNA replication mechanism
• Describe the main types of DNA damage and the main aspects of the repair mechanisms
• Explain the concept of genetic mutation and fixation of mutations.
• Describe the process of transcription
• Identify similarities and differences with the replication
• List the major components that take part in the prokaryotic and eukaryotic transcription.
• Describe the main types of RNA associating them with specific functions
• Define the gene expression
• Explaining the relationship between gene expression and phenotype
• Explain the relationship between environment and phenotype epigenome
• Define the concept of genetic code and explain the main rules
• Describe the mechanism of protein synthesis and list its main components

applied knowledge and understanding

• Classify the possible levels of the alteration of a gene.
• Connect the methods of protein synthesis at the cellular organization separately identifying the main sorting ways.
• Identifying the genetic component malfunctions connectable to simple pathological situations and analyzed so far
• Explaining the relevance of the structural differences of the processes of transcription and protein synthesis in health relevance situations (eg, treatment with antibiotics and chemotherapeutic)

making judgments
• Ability to independently identify the information needed to assess the genetic basis of some simple pathological state

communication skills
• demonstrate preparation of explanatory texts and illustrative material (pictures, presentazionim concept maps etc) to know clearly communicate their theories their knowledge and skills

learning skills

• reflect on their own learning path proving to learn grasp of Forced and weaknesses
identify effective attitudes to improve their performance


At the end of this module the student is expected to have gained knowledge of the link between structure and function of the more important biomolecules, and of the key concepts in Cell Biology; to have gained knowledge of the functional links between subcellular components and ultimately to have developed the ability to connect every pathology to a cell function disorder of genetic as well as environmental origin.

ANATOMY

At the end of the course the students shall demonstrate to know the morphological and embryologic and organogenetic bases of the human body. The course will address human morphology with the aim of providing the basis for medical education. The course will also provide the basis for the disciplines of the following semesters (such as physiology, pathology etc.) and to understand the physio-pathological bases of the main human diseases that will be addressed along the entire medical curriculum.

HISTOLOGY

At the end of the course the students must demonstrate to know the morpho-functional bases of the different tissues, the relationship between their morphology and their function and the basis of embryology. Particular attention is given to the knowledge of the morpho-functional characteristics of blood cells, in light of the importance that this knowledge has in working practice.

 

BIOCHEMISTRY

At the end of the course students will acquire knowledge of the chemical composition of biological macromolecules (nucleic acids, carbohydrates, lipids and proteins) and their synthesis and function within the human organism. The function of enzymes, of biochemical reactions based on energy-exchange molecules and the main metabolic pathways will be analyzed. In the first part of the program, principle of analytic and organic chemistry will be provided in order to understand the concepts listed above. In particular, we will study the properties of the solutions and how to express their concentration to familiarise the students with the scale of values ​​of the main solutions used in the clinical practice.

Oggetto:

Programma

BIOLOGIA  

 

UNITA' 1: cellula e salute dell'individuo - funzioni - architettura cellulare -

 

Obbiettivi:

comprendere il concetto ed il limiti dei metodi di esplorazione della realtà.
comprendere i concetti essenziali della struttura e del funzionamento cellulari.
Mettere in relazione la organizzazione cellulare con la vita e comprendere come lo svolgimento di attività e l'utilizzo di informazioni siano indispensabili a questo scopo.
Comprendere come il corretto svolgimento delle funzioni cellulari sia un prerequisito essenziale per la salute cellulare e dell'organismo di cui una cellula fa parte.
Comprendere che, viceversa, qualsiasi anomalia nell'organismo è riconducibile ad una anomalia del funzionamento delle cellule che lo compongono.

Idee/Domande chiave:

Conoscenza
• Cosa significa conoscere?
• Quanto precisamente si può conoscere?
• come si può "dimostrare" qualcosa, "provare" una teoria?

Unità, costruzione modulare (building blocks), proprietà finali non semplice somma proprietà ciascuna unità
• Cosa è una cellula?
• Cosa significa "unità di base"?
• Come possiamo dimostrare che le cellule formano gli organismi viventi?
• Perchè non siamo tutti uguali se siamo tutti costituiti da cellule?
• Quanto è diffusa la strategia della costruzione modulare di oggetti nel mondo macrocopico? e nella cellula?

Teleonomia
• Cosa significa Organizzazione?
• Perché una cellula non può essere disorganizzata?
• Come si può descrivere una cellula viva?
• Esistono funzioni/organelli svolte/posseduti solo da alcune cellule?
• Cosa è la salute? (Cosa è la malattia?)

Gli studenti conosceranno...

• I metodi per conoscere una cellula
• Cosa è una cellula
• Struttura di una cellula procariotica
• Struttura di una cellula eucariotica
• Quali classi di molecole compongono una cellula
• Struttura delle macromolecole
• Cosa è un organismo
• Cosa stabilisce la teoria cellulare
• Cosa è un organello
• A cosa serve la compartimentalizzazione
• Cosa è l'organizzazione di una cellula
• La struttura delle membrane biologiche

 

Gli studenti comprenderanno che . . .

• Per conoscere la realtà occorre misurarla
• Per conoscere il corpo umano e comprenderne il funzionamento occorre osservarlo al massimo dettaglio possibile
• Gli strumenti di osservazione e di misura hanno un limite al di sotto del quale non si possono usare, ed alcuni oggetti restano quasi sconosciuti
• La salute di una cellula coincide con il corretto funzionamento di tutti i suoi componenti
• Il corretto funzionamento non è sufficiente a garantire la salute per sempre
• Il corretto funzionamento dipende anche dalla architettura dell'intera cellula
• La salute di un organismo è la consegnuenza della salute delle cellule che lo compongono
• La organizzazione cellulare è il presupposto del buon funzionamento
• Normalmente la organizzazione è rappresentata dalla relazione funzionale fra componenti architetturali distinte, ma in certe cellule anche senza strutture apposite (organelli) si può raggiugere un buon grado di organizzazione
• La dimensione delle cellule è limitata dal rapporto volume/superficie e dalle dimensioni dei componenti (es. membrane sono spesse pochi nm)
• Se le cellule non funzionano correttamente nemmeno l'organismo funziona

 

UNITA' 2: energia e lavoro della cellula - lavoro chimico enzimi e reazioni accoppiate - lavoro meccanico, trasporto e movimento - adesione

Obbiettivi:

Gli studenti comprendono i concetti essenziali su fabbisogno di energia e gestione del bilancio energetico da parte della cellula. Comprendono il concetto di lavoro cellulare ed attribuiscono le funzioni corrette ai meccanismi di trasporto di ioni ed altre sostanze ed agli apparati citoscheletrici e di adesione

Idee/Domande chiave:

energia
• cosa è l'energia?
• da dove viene l'energia?
• dove va a finire l'energia?
• l'energia si sposta?
• l'energia si consuma? se sì, cosa diventa?
• si può accumulare l'energia?
• che relazione esiste fra energia e vita?
• perchè mangiamo?
• perchè le piante non mangiano?

lavoro
• in che misura il lavoro su scala cellulare è paragonabile a quello su scala macrosopica?
• perchè per costruire ordine occorre energia? (well i dont know why, it's just the way nature works)
• perchè è necessario che l'energia talvolta venga convertita?
• esiste una relazione fra trasporto ionico e accumulo di energia?
• il flusso di energia esiste anche dentro alla cellula?
• più energia (disponibile) = più salute?
• è possibile usare l'energia in modi qualitativaente diversi? (• es bene, male meglio peggio)
• cosa significa usare "bene" l'energia disponibile?
• che relazione c'è fra lavoro e vita?


Gli studenti conosceranno...

Struttura e funzione dei mitocondri
Funzione del ciclo di Krebs + briefly? Calvin cycle
Funzionamento di ATP sintetasi
Sistemi di trasporto attraverso alle membrane
Principali aspetti strutturali delle fibre citoscheletriche
Struttura e funzionamento delle proteine motrici
Meccanismi di produzione del movimento
Proteine e complessi di adesione


Gli studenti comprenderanno che . . .

• L'ordine richiede concentrazione di energia
• La cellula degrada strutture ordinate per liberare energia
• La cellula costruisce strutture ordinate e quindi consuma energia
• Qualsiasi attività di una cellula è un lavoro
• La cellula non riposa
• La cellula usa delle macchine molecolari per svolgere lavoro
• Il lavoro chimico è svolto da enzimi che dirigono la reazione verso il prodotto desiderato invece che procedere a caso
• Il lavoro meccanico (movimento o spostamento di oggetti) è ottenuto convertendo energia da parte di una macchina
• Il fabbisogno energetico è continuo e pertanto anche la conversione deve essere continua
• Il ruolo del trosporto di ioni non si esaurisce nella trasmissione di stimoli nervosi

 

UNITA' 3: gestione delle informazioni: risposta a segnali extracell - azione su vie metaboliche azioni su citoscheletro - proliferazione

Obbiettivi:

Gli studenti comprenderanno il meccanismo di acquisizione delle informazioni dall'ambiente esterno ed il loro effetto. Sapranno connettere la trasduzione del segnale alla risposta cellulare all'ambiente e al sistema di regolazione della proliferazione cellulare

Idee/Domande chiave:

regolazione
• cosa significa "regolare"?
• effetti opposti possono regolare in modo continuo?
• si può pensare alla regolazione dei fenomeni cellulari come un bilancio?
• perchè la cellula deve regolare le sue funzioni?
• che relazione esiste fra cellula, variazioni ambientali e salute dell'organismo?

segnalazione
• cosa è un segnale?
• perchè le cellule hanno bisogno di informazioni provenienti dall'esterno?
• è possibile che le informazioni siano sbagliate?
• è possibile che le risposte siano sbagliate?
• cosa significa integrare le informazioni?
• che importanza può avere la distanza fra la membrana cellulare e le strutture che rispondono ai segnali?
• che implicazioni ha il fatto che tutte le proteine regolatrici agiscono con lo stesso tipo di meccanismo chimico?
• che relazione c'è fra la strategia della costruzione modulare (Unità1) e le vie di segnalazione?
• le connessioni fra moduli sono moduli a loro volta?
• che relazione c'è fra segnalazione, lavoro cellulare e salute della cellula (o dell'organismo)?

Gli studenti conosceranno...

cosa è un segnale
i tipi di segnali chimici
il fenomeno della trasduzione di membrana
i recettori di membrana
i secondi messaggeri
le proteine effettrici/regolatrici
la regolazione mediante fosforilazione
le vie di segnale principali
i meccanismi per isolare le vie una dall'altra
i meccanismi per mettere in comunicazione le vie una con l'altra
le connessioni con i principali meccanismi metabolici
le connessioni con le funzioni citoscheletriche
le connessioni con il sistema genetico e di proliferazione cellulare

Gli studenti comprenderanno che . . .

• I segnali fra cellule sono di natura chimica e la membrana rappresenta per essi una barriera
• Le informazioni rappresentate dai segnali possono essere trasferite da una molecola all'altra
• Le funzioni svolte alle cellule sono la risposta alle informazioni provenienti dall'esterno
• Le informazioni possono essere integrate
• Le risposte possono essere modulate quantitativamente
• La regolazione dei fenomeni cellulari avviene secondo una modalità principale che è sempre la stessa in quasi tutti i casi
• Le connessioni fra apparato di trasduzione e apparati che rispondono è mediata da molecole regolatrici estremamente simili fra loro
• Le regolazioni dei meccanismi intracellulari sono basate su oscillazioni tra due stati (attivo/inattivo) di molecole regolatrici e attuatrici

UNITA' 4: gestione delle informazioni: - informazione genetica

Obbiettivi:

Gli studenti connetteranno il corretto funzionamento del sistema genetico alla salute della cellula e sapranno collegare le disfunzioni cellulari da cui originano stati di malattia ad un malfunzionamento del sistema genetico; comprenderanno che il malfunzionamento di qualsiasi organello si basa su un difetto della informazione genetica o del suo utilizzo.

Idee/Domande chiave:

informazione genetica
• Si può fare a meno della informazione genetica?
• Si può fare a meno del DNA? e di RNA?
• Perchè è necessario che vi siano informazioni già presenti nella cellula e non bastano quelle provenienti dall'esterno per il suo corretto funzionamento?
• Ci sono differenze fra la informazione genetica e quella proveniente dall'esterno e interpretata dal sistema di trasduzione del segnale?

gestione dell'informazione genetica
• E' possibile che le informazioni genetiche siano sbagliate?
• E' possibile che siano corrette ma vengano usate nel modo sbagliato?
• Esiste per la cellula la possibilità di adattare le proprie informazioni genetiche all'ambiente?
• Si può definire il DNA il destino di una cellula? (poichè una cellula possiede un certo DNA il suo fato è predeterminato...)
• Per l'esistenza della vita è più importante durante la propagazione dell'informazione genetica la sicurezza di non fare errori o la certezza di farne in ogni caso?

prodotti dell'informazione genetica
• Nel passaggio da informazione codificata a decodifica nella forma finale che importanza ha la strategia della modularità (building blocks)?

Gli studenti conosceranno...

L'informazione genetica
La organizzazione del DNA dentro i nuclei delle cellule
La cromatina, i nucleosomi
La dinamicità della cromatina
Funzionamento del meccanismo di replicazione del DNA
I Danni al DNA e la loro riparazione
Il concetto di gene
Il concetto di genoma
Il dogma della biologia
Il meccanismo della Trascrizione
L'unità trascrittiva
I meccanismi di controllo della espressione genica
Il codice genetico
I coponenti del meccnismo di sintesi proteica
Il funzionamento del meccanismo di sintesi proteica


Gli studenti comprenderanno che . . .

• Le informazioni genetiche codificano le strutture e le funzioni di una cellula
• Le informazioni genetiche servono a generare "forme" che a loro volta sottendono delle funzioni
• La strategia usata per codificare un numero incalcolabile di forme diverse si basa sul concetto di modularlità (building blocks)
• Le informazioni di cui una cellula dispone non riguardano solo un ambente a cui adattarsi, ma anche come fare per farlo
• Le informazioni genetiche permettono il funzionamento della cellula, ossia il mantenimento della organizzazione e quindi della vita
• Qualsiasi funzione (azione-lavoro) svolta dalla cellula si basa sull'utilizzo di informazioni genetiche
• Qualsiasi malfunzionamento cellulare si basa su un malfunzionamento nell'utilizzo delle informazioni genetiche
• Le informazioni genetiche hanno le stesse caratteristiche di altri tipi di informazioni: devono essere contenute, devono essere copiabili, devono essere trasferibili e devono essere usabili
• Le informazioni genetiche non possono essere codificate a partire dalle strutture finite, quindi possono solo essere copiate da informazioni preesistenti
• Le informazioni genetiche possono essere modificate solo dal caso e per errore
• Ciascuna funzione biochimica (capacità di dare luogo ad una reazione e di regolarla) ha un corrispettivo in una quantità discreta di informazione genetica detta gene
• Gene è un concetto che riunisce aspetti funzionali ed aspetti strutturali
• Conosciamo quasi tutti ma non tutti i geni del nostro organismo (genoma), e solo di una parte di questi conosciamo la funzione
• Poichè le informazioni genetiche sono sempre tutte presenti e disponibili il loro utilizzo deve essere regolato, sia quantitativamente sia qualitativamente
• Tutte le cellule del nostro orgnismo sono diverse tra loro pur avendo tutte le stesse informazioni genetiche perchè ne usano solo parti specifiche
• Occorrono informazioni (non genetiche-->epigenetiche) per regolare l'uso delle informazioni (genetiche)
• La distribuzione spaziale delle informazioni è di per sè una informazione
• L'adattamento di un organismo all'ambiente consiste nella regolazione dell'espressione dei geni del suo genoma
• Il funzionamento perfetto delle informazioni genetiche non basta a garantire il funzionamento perfetto della cellula per sempre

ANATOMIA

GENERALITA’ E TERMINOLOGIA:
Definizione e descrizione dei caratteri generali di organo cavo e organo parenchimatoso
Definizione di organo pari e organo impari
Descrizione degli assi e dei piani anatomici di riferimento
Anatomia regionale del corpo umano: testa, collo, torace, addome, pelvi e perineo, arti

ANATOMIA SISTEMATICA
Apparato locomotore:
-                Generalità su ossa, articolazioni e muscoli.

Apparato tegumentario: cute e annessi cutanei.
-                generalità
-                funzioni
-                struttura della cute (epidermide, derma)
-                corpuscoli sensitivi
-                annessi cutanei (peli, ghiandole, unghie)

Apparato cardiocircolatorio:cuore e vasi.
-                basi anatomiche del grande circolo e del circolo polmonare
-                cuore: morfologia esterna e interna, posizione e rapporti, descrizione e funzionamento delle valvole cardiache, scheletro fibroso del cuore, parete cardiaca e pericardio, sistema di conduzione del cuore
-                irrorazione del cuore: coronarie
-                vasi: definizione e descrizione delle principali arterie e vene, anastomosi e reti mirabili
-                circolazione fetale

Apparato respiratorio.
-                cavità nasali e seni paranasali.
-                faringe: morfologia, sede e rapporti.
-                laringe: sede, cenni di costituzione, morfologia cavitaria
-                albero tracheo-bronchiale: morfologia, sede, rapporti
-                il polmone: morfologia esterna e suddivisioni del parenchima. Struttura.
-                la pleura e la cavità pleurica.

Apparato digerente.
-                la cavità buccale: La lingua. I denti. Le ghiandole salivari maggiori.
-                faringe: sede e morfologia cavitaria.
-                il tubo digerente: morfologia e sede dei diversi tratti (esofago, stomaco, intestino tenue, intestino crasso).
-                peritoneo
-                il fegato ed il pancreas: morfologia, sede, rapporti e struttura.
-               
Apparato urinario: rene e vie urinarie.
-                morfologia, sede e rapporti del rene
-                struttura macroscopica e microscopica del rene
-                il nefrone
-                morfologia, sede e rapporti delle vie urinarie: calici renali, pelvi, ureteri, vescica ed uretra

Apparato genitale: maschile e femminile
-                gonadi
-                vie genitali

Sistema endocrino
-                organizzazione generale delle ghiandole endocrine e cenni di struttura.

Sistema nervoso.
-                Generalità sul sistema nervoso.
-                Le diverse parti del Sistema Nervoso: Midollo spinale (generalità), tronco cerebrale (generalità), cervelletto (generalità), cervello (generalità e aree corticali).
-                L’arco riflesso. Via piramidale e vie extra-piramidali. Grandi vie sensitive.
-                Generalità di organizzazione del Sistema Nervoso Periferico.
-                I nervi spinali ed i nervi cranici

 

ISTOLOGIA

  1. INTRODUZIONE (La cellula. Tipi di tessuti)
  1. TESSUTO EPITELIALE   
  • Caratteristiche generali
  • Specializzazioni di membrana (apicali, laterali e basali)
  • Epiteli di rivestimento (classificazione, caratteristiche e esempi)
  1. EPITELI GHIANDOLARI:
  • Ghiandole esocrine (modalità di secrezione, classificazione morfologica)
  • Ghiandole endocrine (classificazione, esempi di gh. endocrine, ormoni)
  1. TESSUTO CONNETTIVO
  • Caratteristiche generali
  • Componenti fondamentali (Cellule; Matrice extracellulare; Fibre collagene e fibre elastiche; Glicoproteine strutturali),
  • Membrana basale
  • T. Connettivo lasso, reticolare e denso: caratteristiche ed esempi
  • Adipociti e tessuto adiposo bianco e bruno: caratteristiche e funzione.
  • Cartilagineo (Definizione, funzione, composizione)
    • Classificazione: c. Ialina, fibrocartilagine e c. Elastica
  • T. Osseo (Definizione e funzione; Componenti organiche e inorganiche)
  • Classificazione: Osseo a fibre intrecciate; Osseo lamellare; O. Spugnoso; O. Compatto.
  • Componente cellulare dell’osso (Osteociti, Osteoblasti e osteoclasti)
  • Ossificazione Diretta e Indiretta
  1. TESSUTO MUSCOLARE
  • Muscolo striato scheletrico
    • Le miofibrille, il sarcomero, actina e miosina
    • Il meccanismo di contrazione
    • Attivazione della contrazione: la giunzione neuromuscolare
  • Muscolo liscio: caratteristiche e differenze con il muscolo striato.
  • Muscolo cardiaco
  1. TESSUTO NERVOSO
  • Componenti cellulari (cellule della Glia e Neuroni)
  • Neuroni (Caratteristiche, Classificazione)
    • Assoni e dendriti: funzioni e caratteristiche
    • Le sinapsi
  • La guaina mielinica: cellule di schwann e oligodendrociti
  1. IL SANGUE
  • Il plasma
  • Protidi, glicidi, elettroliti, lipidi
  • Elementi corpuscolati (emocromo e formula leucocitaria)
    • morfologia e funzione di: Eritrociti, Granulociti neutrofili, Granulociti eosinofili, Granulociti basofili, Linfociti, monociti, piastrine (e coagulazione)                    
  • Midollo osseo e emopoiesi
  1. CENNI DI GAMETOGENESI E FECONDAZIONE
  • Mitosi, meiosi e variabilità della specie
  • Gametogenesi maschile: la spermatogenesi e spermiogenesi
  • Gametogenesi femminile: l’oogenesi e il ciclo ovarico
  • La fecondazione

 

BIOCHIMICA

Dipendenza delle proprieta' chimiche degli elementi dalla struttura atomica

  • Proprietà degli atomi
  • formazione di ioni
  • legami ionici e covalenti

L'acqua come base delle strutture viventi

  • La solubilità delle molecole.
  • La pressione osmotica e il suo ruolo nell’omeostasi
  • Il pH e i sistemi tampone

Caratteristiche generali di glicidi, lipidi e proteine.

  • struttura polimerica
  • solubilita'
  • distribuzione nell'organismo

Struttura e significato funzionale delle proteine.

  • Struttura e composizione
  • l’emoglobina e il suo ruolo nel trasporto dei gas
  • gli enzimi

Il metabolismo energetico, in presenza e assenza di ossigeno

  • il significato dell’ATP
  • la glicolisi
  • il ciclo degli acidi tricarbossilici
  • la respirazione mitocondriale

 



BIOLOGY  

UNIT '1: cell and individual health - functions - cellular architecture -

  • Main types of macromolecules of biological interest
  • Links between shape and function of macromolecules
  • Prokaryotic and eukaryotic cell
  • Cell theory and its implications
  • Subcellular organelles and their structure
  • Structure of biological membranes and the fluid mosaic model
  • Role of membranes in subcellular organization
  • Structural and functional differences of differentiating cells

UNIT '2: energy and work in the cell - chemical work enzymes and coupled reactions - mechanical work, transportation and movement - Adhesion

 

objectives:

Students understand the basic concepts of energy use and energy balance management by the cell. They include the concept of cellular work and give the correct functions to the mechanisms of transport of ions and other substances and to the cytoskeletal apparatus and adhesion

Ideas / Key Questions:

power
• What is energy?
• Where does the energy?
• where does the energy?
• Energy moves?
• Energy is consumed? if so, what becomes?
• You can store energy?
• what is the relationship between energy and life?
• why do we eat?
• because the plants do not eat?

work
• extent to which the cellular scale of work is comparable to that of macrosopica scale?
• order to build because it takes energy? (Well i dont know why, it's just the way nature works)
• why it is necessary that the energy is converted at times?
• there is a relationship between the ion transport and accumulation of energy?
• the flow of energy also exists in the cell?
• more energy (available) = more health?
• You can use the energy in different ways qualitativaente? (Eg • good, worse rather bad)
• What does it mean to use "good" available energy?
• what is the relationship between work and life?

The students will know ...

Structure and function of mitochondria
functions of the Krebs cycle and Calvin cycle
ATP synthase Operation
Transport systems through the membranes
Main structural aspects of cytoskeletal fibers
Structure and operation of motor proteins
motion production Mechanisms
Proteins and complex accession

Students understand that. . .

• Order (as opposed to cahos) requires concentration of energy
• The cell degrades ordered structures to release energy
• The cell builds ordered structures and therefore consumes energy
• Any activity of a cell represents work
• The cell never stops working
• The cell uses molecular machines to perform work
• The chemical work is done by enzymes which direct the reaction towards the desired product rather than proceed at random
• The mechanical work (movement or objects) or displacement is obtained by converting energy from part of a machine
• The energy requirement is continuous and therefore the energy conversion also must be continuous
• The role of ion transprt is not exhausted in the transmission of nervous stimuli

UNIT '3: Information Management: Extracell response to signals - action of metabolic pathways actions of cytoskeleton - proliferation

 

objectives:

Students understand the mechanism of acquisition of information from the external environment and their impact. They will know how to connect the signal transduction to the cell response to the environment and the regulation of cell proliferation system

Ideas / Key Questions:

regulation
• what does  "regulate" mean?
• 
can opposite effects be adjusted continuously?

• canYou think of the regulation of cellular phenomena such as a budget?

• why the cell must regulate its functions?
• what relationship exists between the cell, changing conditions and healthy life?

reporting
• What is a signal?
• why the cells need information from outside?
• is it possible that the information is wrong?
• is it possible that the answers are wrong?
• what does it mean to integrate information?
• how relevant is the distance between the cell membrane and the structures that respond to signals?
• what are the implications of the fact that all of the regulatory proteins act with the same type of chemical mechanism?
• what is the relationship between the strategy of modular building (Unit 1) and the signaling pathways?
• connections between modules are modules themselves?
• what is the relationship between signaling, cell (or body) work and health?

The students will know ...

What is a signal
types of chemical signals
the phenomenon of membrane transduction
membrane receptors
second messengers
effector / regulatory proteins
the regulation by phosphorylation
the main signaling pathways
the mechanisms to isolate signaling pathways from one another
the mechanisms to let signaling pathways communicate in a specific fashion
connections with the major metabolic mechanisms
connections with the cytoskeletal functions
connections with the genetic system and cell proliferation

Students will understand that. . .

• The signals between cells are of a chemical nature and the membrane represents a barrier for them
• The information represented by the signals can be transferred from one molecule to another
• The functions of the cells are the answer to the information coming from the outside
• Signals can be integrated
• The responses can be modulated quantitatively
• The regulation of cellular phenomena occurs according to a main strategy which is always the same in almost all cases
• The connections between transduction system and responding systems is mediated by regulatory molecules extremely similar among them
• The regulation of intracellular mechanisms are based on oscillations between two states (active / inactive) of regulatory molecules and magnetic actuator

UNIT '4: information management: - genetic information

 

objectives:

Students connect the proper functioning of the genetic system to the health of the cell and will connect the cellular dysfunction giving rise to disease states to a malfunction of the genetic system; They will understand that the malfunction of any organelle is based on a defect in the genetic information or of its use. Ideas / Key Questions:

genetic information
• You can do without the genetic information?
• You can do without the DNA? and RNA?
• Why is it necessary that there be information already present in the cell and are not enough and from outside for typos?
• There are differences between the genetic information and that coming from the outside and interpreted by signal transduction system?

management of genetic information
• E 'possible that genetic information is wrong?
• E 'you may be correct but are used in the wrong way?
• There is the possibility for the cell to adapt their genetic information environment?
• You can define the DNA of a cell's fate? (As a cell possesses a certain DNA his fate is predetermined ...)
• For the existence of life is more important during the propagation of genetic information security not to make mistakes or certainty to make anyway?

products of genetic information
• When changing from a decoding information encoded in the final form that has the importance of modularity strategy (building blocks)?

The students will know ...

Genetic information
The organization of DNA in the cell nuclei
Chromatin, nucleosomes
The dynamics of chromatin
Operation of the mechanism of DNA replication
The DNA damage and their repair
The concept of the gene
The concept of the genome
The dogma of biology
The mechanism of Transcription
The transcribed units
The control mechanisms of gene expression
The genetic code
The coponenti meccnismo of protein synthesis
The operation of the mechanism of protein synthesis


Students understand that. . .

• The genetic information encoding the structures and functions of a cell
• Genetic information is used to generate "forms" which in turn underlie the functions
• The strategy used to encode an incalculable number of different forms is based on the concept of modularlità (building blocks)
• The information which a cell has not unique to a ambente who adapt, but also how to do it
• The genetic information will enable the functioning of the cell, namely the maintenance of the organization and therefore of life
• Any function (action-work) performed by the cell is based on the use of genetic information
• Any cellular malfunction is based on a malfunction in the use of genetic information
• The genetic information have the same characteristics as other types of information to be contained, must be copied, they must be transferable and must be usable
• The genetic information can not be coded starting from finite structures, so they can only be copied from pre-existing information
• Genetic information can only be changed by chance and by mistake
• Each biochemical function (ability to give rise to a reaction and to adjust it) has a counterpart in a fair amount of genetic information that gene
• Gene is a concept that combines functional aspects and structural aspects
• We know most but not all of the genes of our organism (the genome), and only a part of them know the function
• As the genetic information is always available all present and their use should be regulated, both quantitatively and qualitatively
• All cells in our organism are different from each other while having all the same genetic information because they use only specific parts
• (not genetic -> epigenetic)
 Information is needed to regulate the use of the information (genetic)

• The spatial distribution of the information is in itself a piece of information
• The adaptation of an organism to the environment consists in the regulation of gene expression of its genome
• Proper functioning of genetic information does not guarantee the perfect functioning of the cell forever



ANATOMY

  • Anatomic organization of the human body.
    Head and neck.
    The chest cavity: pulmonary cavities and mediastinum.
    The abdominal cavity.
    •               Locomotor system.
    General characteristic of bones, joints and muscles
    •               Tegumentary system.
    Skin and sensitive corpuscles
    •               Cardiovascular system.
    Heart and vessels
    Fetal circulation
    •               Respiratory system.
    Nasal cavities and paranasal sinuses.
    Larynx: position, hints of constitution, morphology.
    The trachea-bronchial tree: morphology, position and relations.
    The lung: external morphology and partition of the parenchyma.
    The pleura and the pleural cavity.
    •               Digestive system.
    The oral cavity: partition and limits. The tongue. The teeth. The major salivary glands. The pharynx. Position and cavity morphology.
    The digestive tract: morphology and position of the different tracts.
    The peritoneum: the peritoneal cavity and its content.
    The liver and the pancreas.
    Structure of the organs.
    •               Urinary system.
    Morphology; position and relations of the urinary tract.
    Kidney.
    Structure of the organs.
    •               Reproductive system.
    Anatomic organization of female and male reproductive system.
    Gonads.
    Organs structure.
    •               Nervous system.
    Central and peripheral nervous system
    •               Endocrine system.
    Morphology, position, relations, and structure of the endocrine glands.

     

  •  
  • HISTOLOGY

    1. INTRODUCTION (The cell. Types of tissues)
    2. EPITHELIAL TISSUE
    • General characteristics
    • Membrane specializations (apical, lateral and basal)
    • Lining epithelia (classification, characteristics and examples)

     

    1. GLANDULAR EPITHELIA:
    • Exocrine glands (secretion mode, morphological classification)
    • Endocrine glands (classification, examples of endocrine glands, hormones)

     

    1. CONNECTIVE TISSUE
    • General characteristics
    • Fundamental components (Cells; Extracellular matrix; Collagen and elastic fibers; Structural glycoproteins),

    - Basal membrane

    • Smooth, reticular and dense connective tissue: characteristics and examples
    • Adipocytes and white and brown adipose tissue: characteristics and function.
    • Cartilage tissue (Definition, function, composition)

    - Classification: c. Hyaline, fibrocartilage and c. Elastic

    • Bone Tissue (Definition and function; Organic and inorganic components)

    - Classification: Lamellar bone; Spongy bone; Compact bone

    - Bone Cellular component (Osteocytes, Osteoblasts and osteoclasts)

    - Direct and Indirect Ossification

     

    1. MUSCLE TISSUE
    • Striated skeletal muscle

    - Myofibrils, sarcomere, actin and myosin

    - The contraction mechanism

    - Activation of contraction: the neuromuscular junction

    • Smooth muscle: characteristics and differences with the striated muscle.
    • Cardiac muscle

     

    1. NERVOUS TISSUE
    • Cellular components (Glial cells and Neurons)
    • Neurons (Characteristics, Classification)

    - Axons and dendrites: functions and characteristics

    - The synapses

    • The myelin sheath: schwann cells and oligodendrocytes

     

    1. THE BLOOD
    • The plasma
    • Protides, glycides, electrolytes, lipids
    • Blood elements (blood count and leukocyte formula)

    - morphology and function of: erythrocytes, neutrophil granulocytes, eosinophilic granulocytes, basophilic granulocytes, lymphocytes, monocytes, platelets (and coagulation)

    • Bone marrow and hematopoiesis

     

    1. BASIS OF GAMETOGENESIS AND FERTILIZATION
    • Mitosis, meiosis and species variability
    • Male gametogenesis: spermatogenesis and spermiogenesis
    • Female gametogenesis: oogenesis and the ovarian cycle
    • Fertilization

     

BIOCHEMISTRY

Chemical properties of the elements and their atomic structure

Properties of atoms

Ion formation

Ionic and covalent bound

Properties of the water, an essential component of living organisms

Solubility of molecules

The osmotic pressure and its role in organism homeostasis

Meaning and measurements of the pH and composition and function of the main buffer systems in the human body.

General characteristic of carbohydrates, lipids and proteins.

Polymeric structure

Solubility

Distribution within the organism

Protein structure and function

  • Composition
  • Hemoglobin and its role in gas transportation
  • Enzymes, mechanisms and catalytic regulation

The aerobic and anaerobic metabolism

  • ATP, structure and function
  • Glycolysis
  • the Krebs cycle
  • Mitochondrial respiration
Oggetto:

Modalità di insegnamento

IL corso di SMCU è un corso di tipo misto. IL modulo di Biologia è somministrato in modalità flipped mentre i Moduli di Anatomia, Istologia e Biochimica sono somministrati in modalità tradizionale

I metodi di insegnamento comprendono lezioni frontali, domanda-risposta, soluzione di problemi, ed apprendimento mediante scoperta autonoma (deduttivo).

Per il modulo di Biologia

La classe è divisa in gruppi dall'inizio, che restano gli stessi per tutta la durata del modulo che è suddiviso in Unità didattiche

Ogni unità è organizzata in:
1)lezione introduttiva- porre le domande, indicare la direzione dei ragionamenti, fornire suggerimenti su dove ecome ottenere le informazioni.
2) incontro intermedio con i gruppi per valutare il progresso fatto, i dubbi, sollevare eventuali altre domande
3) incontro finale con i gruppi in cui concludere i ragionamenti iniziati, commentare le autovalutazioni, ed introdurre i temi da sviluppare per il portfolio

La flipped classroom.

Gli studenti vengono messi a contatto individualmente e fuori dalla classe con il materiale didattico offerto sotto forma di testi, filmati e lezioni videoregistrate interattive, e raggiungono alcuni degli obiettivi di apprendimento prima dell’incontro in aula con il docente. Nelle parti svolte come attività in classe (lezioni) gli studenti utilizzano le abilità acquisite nello studio individuale per raggiungere gli obiettivi di apprendimento più complessi sotto la guida del docente con strategie di tipo apprendimento di gruppo e discussione fra pari, soluzione di problemi. Il docente  ha in questa fase la funzione di facilitatore dell’apprendimento attivo da parte dello studente..Lo scopo principale della flipped classroom è di coinvolgere lo studente in apprendimento attivo con maggiore attenzione all’utilizzo da parte dello studente della conoscenza concettuale piuttosto che un solo immagazzinamento di fatti e nozioni.

The SMCU course is a mixed type course: The Biology module is administered in flipped classroom method while the Anatomy, Histology and Biochemistry modules are administered with traditional metod

Teaching methods include lectures, question-and-answer, problem solving, and self-discovery learning (deductive).

Organization of the Biology module 

The class is divided into groups from the beginning, which remain the same for the entire duration of the module. The module is divided into teaching units

Each unit is organized in:
1) introductory lesson - ask questions, indicate the direction of reasoning, provide suggestions on where and how to obtain information.
2) intermediate meeting with the groups to evaluate the progress made, the doubts, raise more questions
3) final meeting with the groups in which to conclude the arguments started, comment on the self-assessments, and introduce the themes to be developed for the portfolio

The flipped classroom.

Students are brought into contact individually and outside the classroom with the teaching material offered in the form of interactive texts, videos and videotaped lessons, and they achieve some of the learning objectives before meeting with the teacher in the classroom. In the parts carried out as classroom activities (lessons) students use the skills acquired in individual study to achieve the most complex learning objectives under the guidance of the teacher with group learning strategies and peer discussion, problem solving. The teacher has in this phase the function of facilitator of active learning by the student. The main purpose of the flipped classroom is to involve the student in active learning with greater attention to the use by the student of conceptual knowledge rather than a only storage of facts and notions.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Oggetto:

Attività di supporto

Gli studenti con disabilità che interferiscono con i processi di apprendimento (cecità ai colori, non vedenti, non udenti, dislessici, fisicamente disabili, etc) sono incoraggiati a contattare i docenti per stabilire modalità di somministrazione e verifica appropriate.

Students with disorders that may affect learning (e.g. color blind students, visually

impaired, hearing impaired, dyslexic or with physical disabilities) are encouraged to

contact the lecturers to adapt learning materials, activities and testing methods

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Biologia: Sadawa et al: Elementi di Biologia e Genetica Ed. Zanichelli

Biochimica: Champe et al: “Le basi della biochimica” Ed. Zanichelli

Anatomia:

Bentivoglio et al.,  Anatomia Umana e Istologia, Minerva Medica
McKinley et al., Anatomia Umana, Piccin
Martini et al., Anatomia Umana, EdiSES
Ambrosi et al., Anatomia Umana, Edi-Ermes

 

Istologia:

Stevens /J. Lowe, Istologia Umana.A cura di Ambrosiana, 2008

Wheater, Istologia e Anatomia Microscopica, Casa Editrice Ambrosiana 2014

Bentivoglio et al., Anatomia Umana e Istologia. A cura di Minerva Medica, 201

Carinci et al., Anatomia Umana ed Istologia. A cura di Masson, 2012



Oggetto:

Note

Il materiale fornito dai docenti e la registrazione delle lezioni è pubblicato sulla pagina E-learning Medicina. Sono state svolte lezioni sincrone tramite piattaforma Webex.

Oggetto:

Moduli didattici

Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    01/03/2020 alle ore 00:00
    Chiusura registrazione
    31/12/2022 alle ore 23:55
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 28/07/2022 17:05